StatCounter

venerdì 15 maggio 2015

Con le immagini ... ... è più facile

Castello della Zisa

Merito delle Amministrazioni di Leoluca Orlando è di avere
recuperato alla fruizione pubblica questo
monumento arabo-normanno.

Pochi sanno che negli anni venti/trenta del Novecento
l'intero edificio, ove aveva soggiornato Ruggero II, era
abitazione privata e in esso visse per lungo tempo
una famiglia contessiota.

Negli anni trenta quel ramo dei Lo Iacono che abitava nel Palazzo della Zisa
vendette tutti i beni che possedeva sia a Contessa che a Palermo ed emigrò
in America, ovviamente in New Orleans, ove già
si erano trasferiti altri Lo Iacono.

Sono ancora viventi contessioti, parenti di quei Lo Iacono, che trascorsero
lunghi periodi di ospitalità presso la Zisa, presso
i loro cugini.

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

A Palazzo Alliata di Villafranca di Palermo, in questi giorni, è stata inaugurata la mostra fotografica 'Palermo, scrigno di Storia'. 
La mostra propone un itinerario dell’architettura Arabo Normanna attraverso gli scatti di 8 artisti siciliani. 
Un percorso che apre lo scrigno di tesori storici e culturali che Palermo custodisce, dalla Cattedrale alla Cappella Palatina, dalla Chiesa di San Cataldo al Castello della Zisa.
La mostra è aperta fino al 25 maggio tutti i giorni dal martedì alla domenica, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.30.