StatCounter

sabato 4 aprile 2015

Pasqua bizantina. Capire il significato di ciò che facciamo

Il Sabato Grande e Santo (E Shtunia e Madhe):


Nel Sabato Santo nel rito cattolico-bizantino viene celebrato il trionfo di Cristo. 
La giornata è caratterizzata nella celebrazione -nella chiesa  Madre del paese- da riti (liturgia di San Basilio) finalizzati verso la speranza e l'invocazione, affinchè il Cristo risorto salvi il mondo. 
Significativo è il canto dei tre fanciulli del profeta Daniele
All'annuncio della Resurrezione -nella tarda mattinata di oggi- il Celebrante cosparge le navate della chiesa di foglie di alloro, simbolo della gloria di Dio. 

Foto di archivio
A mezzanotte il clero ed i fedeli con le candele accese si avviano in corteo sul sagrato della Chiesa, fermandosi davanti al portone chiuso, dove il Celebrante intima alle potenze del male, rappresentate da una voce proveniente dall'interno, di non ostacolare l'ingresso del corteo. 
Dopo breve resistenza delle forze occulte, le porte del tempio si spalancano e il corteo, intonando il Christós Anésti (Cristo è risorto) in greco e/o in albanese (Krishti u ngjall), entra nella chiesa inondata di luce. 
Terminata la funzione liturgica, gruppi corali di giovani sfilano per le vie del paese al canto dell'Anástasis (Resurrezione).