StatCounter

mercoledì 1 aprile 2015

Il Centro-destra che conquista il centro-sinistra. Deve essere proprio vero se chi ieri mattina era forzista ora grida W il Pd, capita pure nei borghi di periferia

È costata cara, a Marco Zambuto, la recente visita fatta a Silvio Berlusconi presso Palazzo Grazioli. 
L’ex sindaco di Agrigento si è dimesso da presidente del Pd siciliano dopo essere stato bersagliato dalle critiche. L’incontro nella residenza romana dell’ex premier, in compagnia di Riccardo Gallo Afflitto, vicecoordinatore di Forza Italia in Sicilia, secondo Zambuto sarebbe stato motivato da “una vicenda personale”. 
Ma in molti ritengono che in quella sede sia maturata la candidatura di Silvio Alessi alle primarie del centro sinistra ad Agrigento. Di qui la bufera nel Pd. 
I vertici del Pd sono andati su tutte le furie chiedendo le sue dimissioni. Zambuto ci ha riflettuto per qualche ora e ha deciso di lasciare la carica. A chiedere un suo passo indietro sarebbero stati il vicesegretario nazionale del partito Lorenzo Guerini e il sottosegretario all’Istruzione Davide Faraone. I due hanno telefonato a Zambuto dopo avere saputo dell’incontro con Berlusconi. Infuriato anche Fausto Raciti, segretario regionale del Pd.