StatCounter

giovedì 23 aprile 2015

Con le immagini ... ... è più facile

L'Occidente che non si informa, 
L'Occidente che non legge,
L'Occidente anestetizzato da Internet, da Facebook ...

Conseguenze ?
L'asservimento alla Finanza Globale: 
questa opera oggi più che mai indisturbata


La Conferenza Generale dell’UNESCO ha proclamato il 23 aprile “Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore
al fine di rendere un omaggio mondiale al libro e agli autori e di incoraggiare ciascuno e, in particolare i più giovani, a scoprire il piacere della lettura e a rispettare l’insostituibile contributo dei creatori al progresso sociale e culturale, sottolineando come il libro sia uno strumento forte al servizio della tolleranza, della conoscenza reciproca, del multiculturalismo, della cultura della pace.
La scelta di questa data è stata determinata dal fatto che in questo giorno morivano, nello stesso anno, due dei massimi scrittori di tutti i tempi: William Shakespeare e Miguel de Cervantes