StatCounter

martedì 17 marzo 2015

Uomini, fatti, eventi. Come li ricordiamo oggi

17 Marzo

Nell’ambito dell’inchiesta sul finto rapimento di Sindona, i giudici Turone e Colombo nl 1981 fecero effettuare una perquisizione a “Villa Wanda“, una villa di Licio Gelli vicino ad Arezzo. 
Fu così ritrovata una lista di affiliati ad una loggia massonica segreta denominata Loggia P2 (Propaganda 2).

Resa pubblica il 21 maggio, suscitò immediatamente un grande scalpore. 

Tra i 932 iscritti (molti dei quali negheranno il loro coinvolgimento nella loggia), spiccavano i nomi di 44 parlamentari, 3 ministri del governo allora in carica, un segretario di partito, 12 generali dei Carabinieri, 5 generali della Guardia di Finanza, 22 generali dell’esercito italiano, 4 dell’aeronautica militare, 8 ammiragli, vari magistrati e funzionari pubblici, insieme a tutti i capi dei servizi segreti italiani e ai loro principali collaboratori. 

Presenti tra gli affiliati anche Vittorio Emanuele di Savoia, Silvio Berlusconi (ancora non sceso in politica), giornalisti come Maurizio Costanzo, Gustavo Selva (deceduto ieri), Roberto Gervaso, personaggi implicati in vari scandali economici come Sindona, Calvi e Ortolani.
L’organizzazione aveva anche stilato un “Piano di Rinascita Democratica” (sequestrato qualche mese dopo alla figlia di Gelli) che, attraverso il controllo dei mass-media, mirava alla normalizzazione dei sindacati, al controllo della magistratura e al rafforzamento in senso autoritario del potere istituzionale.


Un’apposita legge, la numero 17 del 25 gennaio 1982, sciolse la P2 e rese illegale il funzionamento di associazioni segrete con analoghe finalità.

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
Abbiamo ritenuto giusto rievocare quei fatti degli anni '80, con cui dei personaggi si erano proposti di mettere le mani sulle istituzioni per condizionarne l'indirizzo, perchè ancora oggi personaggi della vita pubblica continuano ad operare nell'ombra ai danni della Nazione.
Allora operavano sotto sigle oscure "P2", oggi operano su sigle attribuite loro, quando scoperti, dalla Magistratura: EXPO 2015, Mafia Capitale, Mose di Venezia, Grandi Opere, .. ...