StatCounter

giovedì 12 marzo 2015

Imu sui terreni agricoli. Lettera aperta al sindaco di Contessa Entellina

Caro Sindaco,
So che non ritieni attendibili le mie valutazioni in materia di politica sulla tassazione locale, tanto è vero che sulla Tarsu/2008 abbiamo dovuto sottoporre i nostri contrastanti punti di vista all'attenzione della Commissine Tributaria.

Ti sottopongo, comunque, le seguenti riflessioni.

Personalmente avrei aderito all'azione congiunta proposta da Anci Sicilia per la presentazione di un ricorso ai giudici amministrativi del Lazio per chiedere l'annullamento del decreto che ha introdotto una nuova classificazione di comuni montani e non montani.

Il Comune di Contessa Entellina è stato classificato nella categoria P, cioè comune parzialmente montano. Questo significa che l'esenzione del pagamento IMU sui terreni agricoli, secondo il decreto del Governo, è valida solo per i coltivatori diretti e gli imprenditori agricoli a titolo principale.
Una norma questa che secondo  il punto di vista di varie Amministrazioni Comunali rappresenta un vero e proprio balzello imposto dal Governo che va a gravare direttamente su molti cittadini.
Dal mio punto di vista l'Amministrazione dovrebbe ritenersi  fortemente penalizzata dal decreto ravvedendovi profili di illegittimità per vari motivi:
1) in primis per la violazione del principio di irretroattività delle norme tributarie;
2) poi per l'irragionevolezza della violazione dell'art. 81 della Costituzione che riduce le assegnazioni del fondo di solidarietà comunale, quindi entrate certe, sostituendole con entrare future e incerte;
3) e poi per l'inattendibilità e l'irragionevolezza dei criteri individuati per determinare il carattere montano dei Comuni che, fatto non secondario, rappresenta un limite concorrenziale notevole per gli imprenditori agricoli dei territori  che dovrebbero far fronte ad un livello di tassazione maggiore.

Tanto volevo sottoporTi.

Mimmo Clesi