StatCounter

giovedì 12 marzo 2015

Hanno detto ... ...

MAURO DEL BUE, direttore di Avanti !
Cos’è questa idea che prima di questo governo c’era il diluvio? 
Su due cose la novità è evidente. E cioè per la prima volta vengono aboliti i Consigli provinciali e il Senato elettivo. Dobbiamo proprio rallegrarcene? 
Ad ogni modo che il nuovo gruppo dirigente del Pd abbia chiuso nel cassetto tutta o quasi tutta (eccetto Chiamparino, Fassino e oggi anche De Luca) la vecchia guardia ex comunista, non mi pare affatto disprezzabile. 
È il modo così poco democristiano di ragionare che mi stupisce. Nella Dc si salvava sempre il passato. Fanfani amava De Gasperi, dopo avergli preso il posto, Rumor amava Moro dopo avergli sottratto la poltrona. 
Perché questo troncare col passato?

ALVARO STEAMER, giornalista
La realtà è ovviamente ben diversa da come se la rappresenta Berlusconi su cui pesa prima di tutto un giudizio politico incontrovertibile: i suoi governi hanno impoverito il Paese, delegittimato ulteriormente le Istituzioni anche con i suoi comportamenti pubblici, rafforzato il processo di delegittimazione e destrutturazione delle forze politiche e dei sindacati, con i risultati che abbiamo oggi tutti sotto gli occhi. Ma anche sul piano processuale, pur essendo stato assolto, sono stati drammaticamente confermate nella sostanza le accuse, sia quella dell’uso della prostituzione che quello delle pressioni sulla questura di Milano. Comportamenti non censurabili da un punto di vista strettamente legale, ma indubbiamente riprovevoli per chi dovrebbe rappresentare con dignità e autorevolezza un popolo e un Paese.