StatCounter

giovedì 12 febbraio 2015

Tzipras è un andreottiano ? L'autore della "politica dei due forni" mai avrebbe immaginato di trovare proseliti in Grecia

Tzipras le sta tentando tutte, tranne quella di individuare la via per il risanamento del suo paese.
La Grecia è vissuta, non da oggi, al di sopra delle sue possibilità. Nel dopoguerra rischiava di essere risucchiata (dalla guerra civile) nell'ambito sovietico. Gli Stati Uniti e l'Occidente fecero di tutto per evitare quella deriva; lo fecero anche in termini di generosità.
Quando si trattò di adeguarsi ai parametri di Mastricht la Grecia non esitò, col suo governo di centro-destra, di truccare i conti pubblici. Ci fu una fase storica in cui i giornali italiani della seconda repubblica titolavano "La Grecia sorpassa l'Italia per reddito pro capite". Erano conti truccati !!
Quando l'U.E. si accorse di essere stata derubata pretese ... il rientro nei ranghi.
Oggettivamente i greci negli ultimi anni hanno fatto sacrifici ed hanno subito umiliazioni.
Tzipras adesso chiede respiro. Chi ha messo a disposizione della Grecia miliardi di euro (fra cui l'Italia) tuttavia esige garanzie per riaverli indietro.

Tzipras è tosto però. E sta tentando la via del doppio forno. 
Dice agli europei: il problema greco non deve essere letto solamente in termini economici (crediti/debiti). Prosegue: guardate il problema invece greco in termini "politici". 
In pratica egli vuole far pesare l'amicizia con la Russia sul problema ucraino; non solo vuole far pesare il fatto che se l'Europa non si decide ad allargare la borsa c'è chi, la Cina, è disposta ad aprire basi navali (e pure aeree) nella terra dell'Ellade ed a sborsare moneta sonante.
E subito Obama (l'Imperatore d'Occidente) invita l'Europa ad essere pragmatica con la Grecia.
Tzipras è giovane, però sicuramente ha avuto modo di conoscere Giulio Andreotti ! ed i risultati ... cominciano ad arrivare.