StatCounter

sabato 14 febbraio 2015

Libia. Chi sta all'origine del disordine interno al paese ?

I soprussi e le violenze che stanno patendo i paesi 
mussulmani a causa del fondamentalismo sono tutti attribuibili 
ad essi oppure l'Occidente ha responsabilità gravissime come -quelle ultime- 
quando si inventarono sui nostri Media le "primavere arabe" ?
Primavere che mai finora sono fiorite ?
L'Isis avanza lungo la costa libica e pare che non vi siano forze capaci di contrastarla. Questa è la sensazione che i telegiornali italiani (improvvisamente) hanno iniziato a trasmettere da un paio di giorni.
Non si capisce perchè i telegiornali -della Rai e non- non abbiano parlato prima sul disastro che l'Occidente ha prodotto in quel paese pur di eliminare il dittatore Gheddafi, che seppure dittatore, sapeva mantenere l'ordine interno in quel paese e conservare l'identità statuale rispetto ai sovvertitori esterni.
La Libia si trova -infatti- nel caos da quando l'ex presidente francese, Sarkosy, convinse l'Occidente che quello stato senza Gheddafi sarebbe stato "affidabile".
La realtà ci sta rivelando invece -giorno dopo giorno- che Sarkozy e tutti coloro che a lui hanno dato retta sono stati sul piano politico degli emeriti "incompetenti".

^^^^^
 L'avanzata così rapida dei guerriglieri dell'Isis mi ha richiamato alla memoria la prima pagina di un libro "classico" della Storia della Sicilia Medievale e Moderna di Denis Mack Smith.
 L'autore premette anzitutto che tutti i territori del Nord Africa -dall'Egitto al Marocco- erano soggetti fino al VII secolo all'Impero Romano d'Oriente dopo che la parte occidentale dell'Impero era stata abbattuta dai barbari.
  A farmi tirare fuori dallo scaffale questo libro è stato il ricordo di come, senza incontrare resistenza, i seguaci dell'islam in un relativamente breve tempo invasero l'intero Nord Africa fino al Marocco, tutte terre allora cristiane e tutte soggette a Costantinopoli.

Lo storico inglese in mezza paginetta così descrive l'avanzata islamica di allora nel Nord Africa:

Bisanzio fu infine spodestata solo quando le lotte fra fazioni nella capitale dell'impero e le guerre in Persia e nei Balcani la costrinsero a ritirare dal Mediterraneo centrale gran parte del suo esercito e della sua marina. Alla sua influenza subentrò allora quella dell'Islam. Gli arabi, con la loro cavalleria veloce, travolsero rapidamente le guarnigione greche (quelle dell'Impero Romano d'Oriente ndr) e le tribù berbere del Nord Africa. 
Nel 643, dieci anni dopo la morte di Maometto, avevano raggiunto Tripoli; nel 652 una forza di spedizione araba, proveniente dalla Siria, era sbarcata per breve tempo in Sicilia. Prima della fine del secolo era stata conquistata Cartagine e si cominciavano a costruire cantieri navali e impianti portuali in Tunisia da cui poter lanciare nuovi attacchi all'Europa.
Un'invasione musulmana della Sicilia su larga scala non ebbe luogo fino all'827, ma, quando giunse, rappresentò una terribile sfida all'Europa cristiana.

L'autore del libro assicura che l'avanzata degli arabi fu feroce contro chi ad essi si opponeva, però -afferma- che il dominio islamico in Sicilia costituì uno dei periodi più floridi e ricchi dell'isola sia sotto il profilo economico che culturale.

^^^^^^^^^^^
Questa modalità rapida dell'avanzata dei soggetti esterni al mondo delle comunità che insistono sui territori, mi ha ricordato ancora lo sbarco degli americani in Sicilia.
Leggo da un libro.

Il 10 luglio 1943 gli Alleati sbarcavano ad Augusta. In poco più di un mese conquistarono tutta l'isola; il 18 luglio Caltanissetta, il 20 Enna, il 22 Palermo, il 17 agosto Messina. I siciliani li accolsero come liberatori; lo stesso avevano fatto con gli stranieri ch'erano venuti a conquistarli nei secoli passati.

Riflessione
Se in Libia l'Isis avanza con facilità la colpa non potrebbe essere tutta dell'Occidente ?
Come si è comportato finora l'Occidente con i popoli arabi ?
Come si sono comportati i governi nazionali, dai Piemontesi al Fascismo, con i siciliani ?
Come si comportò l'Impero Romano d'Oriente con i cristiani del Nord Africa ?