StatCounter

mercoledì 11 febbraio 2015

Gare Appalto accentrate. L'intento è di rendere tutto più facile: chi lo può dire visto che siamo in Italia ?

Dal primo gennaio 2015, con l’entrata in vigore della normativa sulle Centrali Uniche di Committenza (CUC), i Comuni non capoluoghi di Province sono obbligati all’acquisizione di lavori, beni e servizi nell’ambito delle unioni dei comuni, se già esistenti, ovvero costituendo un apposito accordo consortile. 
L’obiettivo dell’iniziativa è quello di ottimizzare e razionalizzare le risorse umane ed economiche dei comuni associati, riducendo i termini delle procedure di gara con l’istituzione di una struttura centrale a cui demandare l’espletamento delle gare pubbliche.
La centrale potrà operare anche per procedere ad acquisti comuni di beni e servizi con evidenti ed importanti risparmi di spesa (si spera !), nel rispetto dei principi di concorrenza e trasparenza.